EUSP - European Student Parliaments

Debate science!

Quando e Dove Dal 6 all'8 aprile 2016 presso il Grattacielo Intesa Sanpaolo e il Consiglio Regionale del Piemonte Protagonisti Scuola secondaria di II grado, Dottorandi, Ricercatori, Insegnanti Tipologia di progetto Evento

Sfoglia lo storify!

Guarda le foto dell'ultimo Parlamento di Studenti a Manchester → clicca qui

Partecipanti 100 studenti

Altre Edizioni

16 Parlamenti in 13 Paesi europei. Un'opportunità unica per diventare protagonisti del dibattito pubblico sulle politiche del futuro.

European Student Parliaments è un progetto che nasce per coinvolgere e informare i giovani cittadini europei su alcuni temi di frontiera della ricerca scientifica e tecnologica che hanno un forte impatto sulla nostra società e che contribuiranno fortemente a definire quale sarà il futuro in cui vivremo.


IL PARLAMENTO DI STUDENTI A TORINO

Agorà Scienza ha organizzato la seconda edizione del Parlamento di Studenti a Torino dal 6 all’8 aprile 2016. I primi due giorni di lavoro si sono svolti presso il Grattacielo Intesa Sanpaolo, mentre il dibattito parlamentare vero e proprio si è svolto presso il Consiglio Regionale del Piemonte. Il progetto si rivolge agli studenti del 3°, 4° e 5° anno di tutti gli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado di Torino e Provincia.


IL TEMA: IL FUTURO DEGLI ESSERI UMANI

Interrogarsi su come sarà il futuro dell’umanità non è solo semplice curiosità, ma ha anche un risvolto pratico: quali sono le decisioni da prendere oggi e le azioni da compiere fin da adesso per costruire un futuro migliore? Naturalmente non esiste una risposta univoca a questa domanda e gli scienziati ne cercano sempre di nuove a ogni sfida che incontrano nei diversi campi di ricerca, dalla medicina all’innovazione agrotecnologica.

Coinvolgere i giovani su temi centrali nel dibattito pubblico contemporaneo è uno dei compiti più importanti della Scuola e dell’Università. Il Parlamento degli Studenti è un’iniziativa per prepararli e dar loro la possibilità di riflettere, di esprimere la loro opinione e infine di condividere le loro proposte con i rappresentanti delle istituzioni politiche e amministrative.


IL FORMAT

Il progetto si sviluppa in 3 intense giornate di lavoro, durante le quali gli studenti, divisi in 5 Commissioni lavorano su un tema. Quello di quest'anno è “Il futuro degli esseri umani” affrontato da 5 differenti prospettive: "Il cervello e le malattie neurodegenerative", "Vivere e mangiare sano - ma come?", "Il futuro della riproduzione umana", "Cellule staminali: potenziali tuttofare?", "Essere umani potenziati". SCOPRI QUI I TEMI DELLE 5 COMMISSIONI.

Ciascuna Commissione lavora con un panel di esperti, che incoraggia gli studenti a esaminare in maniera critica le problematiche legate ai temi indagati. Ciascun panel è costituito in modo da fornire ai ragazzi punti di vista differenti su uno stesso tema, grazie alla partecipazione di ricercatori, politici e amministratori locali. Con l’aiuto degli esperti e dei tutor, ogni gruppo approfondisce e discute il tema scelto per arrivare alla formulazione delle risoluzioni che verranno presentate, dibattute e votate il terzo giorno dei lavori, nella seduta plenaria conclusiva nella sede del Consiglio Regionale del Piemonte.


I RISULTATI

Nella prestigiosa sede di Palazzo Lascaris ogni Commissione ha presentato in seduta plenaria la propria risoluzione, ha risposto agli emendamenti e infine il voto e la consegna ai rappresentanti delle Istituzioni di riferimento. A ricevere i documenti finali gli assessori regionali Monica Cerutti, Giorgio Ferrero e Antonio Saitta.

Scarica il RESOLUTION BOOKLET.


LA CORNICE

Sviluppato a Berlino per iniziativa di Wissenschaft im Dialog, il progetto coinvolgerà per la seconda edizione circa 1600 studenti di tutta Europa che prenderanno parte tra gennaio e aprile 2016 ai 16 Parlamenti di Studenti ospitati da altrettante città europee.
Cinque delegati per ogni Parlamento locale avranno la possibilità di partecipare all’evento finale: il Parlamento Europeo di Studenti che si svolgerà a Manchester dal 24 al 28 luglio 2016 nell'ambito di ESOF 2016 - EuroScience Open Forum, proseguendo così la tradizione lanciata a Torino nel 2010 di attivare un programma dedicato alle scuole nell’ambito del Forum internazionale.

Scopri cosa succederà nelle altre città europee su www.student-parliaments.eu!



European Student Parliaments è un progetto di Wissenchaft Im Dialog sostenuto da Robert Bosch Foundation e Bayer Foundation. Il Parlamento di Studenti a Torino è organizzato dal Centro Interuniversitario Agorà Scienza con il Patrocinio di Città di Torino, Città Metropolitana di Torino Regione Piemonte, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Consulta Regionale Europea del Consiglio Regionale del Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, Associazione Torino Strategica e con il sostegno della Fondazione CRT.

  • COME PARTECIPARE

    MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E CRITERI DI SELEZIONE

    ISCRIZIONI CHIUSE

    La partecipazione è gratuita ed è aperta agli studenti del 3°, 4° e 5° anno di tutti gli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado di Torino e Provincia.

    Ogni Istituto individua un docente referente del progetto, che si occupa di:

    • coordinare i ragazzi nella fase di candidatura
    • seguire gli studenti nella preparazione al Parlamento, assicurandosi che approfondiscano il tema utilizzando i materiali didattici forniti dagli organizzatori;
    • accompagnare gli studenti la mattina del primo giorno dei lavori (6 aprile). Per chi lo desiderasse sarà naturalmente possibile assistere alla seduta plenaria del Parlamento (8 aprile).


      Candidatura:

      Il docente referente individuato da ogni Istituto può candidare un massimo di 10 studenti, possibilmente di più classi. Non possono candidarsi più di 4 studenti dello stesso Istituto per tema.

      Il docente deve compilare il MODULO 1 (allegato), inserendo i propri dati e quelli dell’Istituto, firmato dal dirigente scolastico e con timbro ufficiale dell’Istituto. Deve poi assicurarsi che gli studenti compilino il MODULO 2* (allegato -uno per candidato).

      Il MODULO 1 e il MODULO 2 devono pervenire in un unico invio entro e non oltre il 17 gennaio 2016.

      Le candidature possono essere inviate:

      • Via fax al numero 011 6702746 / in questo caso vi preghiamo di accertarvi telefonicamente che la candidatura sia stata ricevuta chiamando questi numeri: 011 6702737 / 2740.
      • Via E-mail inviando i moduli compilati a: agorascienza@unito.it indicando in oggetto “candidature EUSP”. Qualora non doveste ricevere conferma di avvenuta ricezione vi preghiamo di verificare che l’invio sia avvenuto con successo chiamando questi numeri: 011 6702737 / 2740.

      L'organizzazione non si assume alcuna responsabilità in caso di mancata ricezione delle candidature. Vi preghiamo di verificare telefonicamente che siano state correttamente recapitate.


      *NOTE AL MODULO 2:
    • Gli studenti devono indicare il tema preferito con punteggio pari a 1 e, ai fini di un eventuale ripescaggio, indicare gli altri temi numerandoli fino a 5 (ex. Tema preferito = 1, seconda preferenza = 2, terza preferenza = 3, etc).
    • Gli studenti che si candidano per il viaggio a Manchester non possono essere studenti del 5° anno, dal momento che ESOF2016 si sovrappone agli esami di maturità. Il docente è garante delle dichiarazioni degli studenti in merito alle votazioni relative alla disciplina. Gli studenti candidati sono comunque soggetti a un breve colloquio di verifica delle competenze linguistiche. La partecipazione a Manchester è completamente gratuita (viaggio, pernottamento, fee di partecipazione a ESOF 2016).


      Selezione:

      Le candidature pervenute vengono esaminate da una Commissione costituita appositamente per arrivare a selezionare un numero di studenti pari a 100, costituendo un corpo parlamentare eterogeneo al cui interno siano ben rappresentati i diversi saperi di ragazze e ragazzi con background differenti.

      A questo scopo, i seguenti criteri di selezione adottati sono:

      • velocità di iscrizione;
      • motivazioni degli studenti;
      • equa rappresentanza territoriale degli Istituti di Torino e provincia;
      • equa rappresentanza delle diverse tipologie di Istituto che saranno rappresentate.


      I NOMI DEGLI STUDENTI SELEZIONATI, A INSINDACABILE GIUDIZIO DELLA COMMISSIONE, SONO COMUNICATI VIA E-MAIL AI DOCENTI REFERENTI E AGLI ISTITUTI.

      Per maggiori informazioni sul progetto scrivere ad agorascienza@unito.it

    • Programma

      Il Parlamento degli Studenti si articolerà in 3 intense giornate di lavoro!

      Scarica qui la versione in pdf.


      Primo giorno / 6 APRILE 2016

      Grattacielo Intesa Sanpaolo, corso Inghilterra 3 - Torino


      8.30 - Registrazione

      9.00 - Saluti istituzionali e apertura ufficiale dei lavori

      Enrico Predazzi, Presidente Centro Interuniversitario Agorà Scienza

      Daniela Ruffino, Presidente della Consulta Europea del Consiglio Regionale del Piemonte

      9.30 - 10.30 Tavola rotonda con i rappresentanti delle Istituzioni.

      Piero Fassino, Sindaco Città di Torino e Città Metropolitana di Torino

      Massimo Lapucci, Segretario Generale Fondazione CRT

      Giovanna Pentenero, Assessore all’Istruzione della Regione Piemonte

      Germana Muscolo, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

      Gabriele Ronco, Responsabile Servizio Network e Cultura dell’Innovazione Intesa Sanpaolo


      Modera Valentino Castellani, Vice Presidente Associazione Torino Strategica


      10.30 - 10.50 Coffee break


      10.50 - 12.50 Lectio magistralis

      “Come dialogano Ricerca e Diritto. Una lezione sull’etica nella ricerca, nella politica e nell'informazione”

      Prof. Luca Bonfanti, Dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Torino e NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi

      Prof. Francesco Pallante, Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Torino


      14.00 - 18.00 Lavori di Commissione: discussione con i tutor e preparazione all’incontro con gli esperti


      Secondo giorno / 7 APRILE 2016

      Grattacielo Intesa Sanpaolo, corso Inghilterra 3 - Torino


      9.00 - 12.00 Incontro con gli esperti

      C1 - Il Cervello Umano E Le Malattie Neurodegenerative

      Prof. Adriano Chiò, Dipartimento di Neuroscienze, Università di Torino

      Dott.ssa Franca Lovaldi, Settore Assistenza sanitaria e socio sanitaria della Regione Piemonte

      C2 - Cellule Staminali: Potenziali Tuttofare?

      Prof. Luca Bonfanti, Dipartimento di Scienze Veterinarie, Università di Torino e NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi

      C3 - L’EVOLUZIONE DELLA RIPRODUZIONE UMANA

      Prof. Alberto Revelli, Dipartimento di Discipline Ginecologiche e Ostetriche, Università di Torino

      Dott.ssa Emanuela Zandonà, Responsabile Settore Assistenza specialistica e ospedaliera della Regione Piemonte

      C4 - Vivere E Mangiare Sano

      Prof.ssa Cristiana Peano, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università di Torino

      Dott. Moreno Soster, Responsabile del Settore Produzioni agrarie e zootecniche della Regione Piemonte

      C5 - Esseri Umani Potenziati

      Ing. Paolo Ariano, Istituto Italiano di Tecnologia, Center for Space Human Robotics @Polito

      Dott. Franco Fioretto, ASL CN1 - Direttore Neuropsichiatria Infantile Cuneo Mondovì


      12.00 - 13.45 Discussione sul tema guidato dai tutor e inizio formulazione proposte

      14.00 - 15.00 Pranzo

      15.00 - 19.00 Finalizzazione della posizione condivisa e produzione del documento finale.


      Terzo giorno / 8 APRILE 2016

      Consiglio Regionale del Piemonte, Palazzo Lascaris, via Vittorio Alfieri 15 - Torino


      9.00 - 9.40 Benvenuto / Saluti Istituzionali Consiglio Regionale


      9.40 - 10.40 Dibattito parlamentare sul tema IL CERVELLO UMANO

      Referente politico: Antonio Saitta, Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte.

      10.40 - 11.40 Dibattito parlamentare sul tema CELLULE STAMINALI

      Referente politico: Antonio Saitta, Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte.

      11.40 - 12.00 Break

      12.00 - 13.00 Dibattito parlamentare sul tema L’EVOLUZIONE DELLA RIPRODUZIONE UMANA

      Referente politico: Antonio Saitta, Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte.


      13.00 - 14.00 Pranzo


      14.30 - 15.30 Dibattito parlamentare sul tema VIVERE E MANGIARE SANO

      Referente politico: Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Piemonte.

      15.30 - 16.30 Dibattito parlamentare sul tema ESSERI UMANI POTENZIATI

      Referente politico: Monica Cerutti, Assessore alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.

      16.15 - 17.00 Compilazione questionari valutazione e elezione della delegazione torinese per il Parlamento Europeo di Studenti

      17.00 Chiusura dei lavori


      Al termine dei lavori, per ciascuna Commissione sarà eletto un rappresentante che parteciperà al Parlamento Europeo degli Studenti che si svolgerà a Manchester a luglio 2016 nella cornice di ESOF2016, coinvolgendo 100 studenti provenienti da tutta Europa.



    • TEMI

      • Il cervello e le malattie neurodegenerative


        Nella storia della scienza il cervello umano è sempre stato un oggetto di studio privilegiato in diversi campi di indagine, dalle malattie neurologiche al pensiero ai sentimenti umani. Ma come funziona il nostro cervello? È davvero possibile simulare i meccanismi che regolano il nostro pensiero? E saremo in grado di comprendere e guarire le malattie legate alla demenza?


        Gli esperti

        Prof. Adriano Chiò, Dipartimento di Neuroscienze, Università di Torino

        Dott.ssa Franca Lovaldi, Settore Assistenza sanitaria e socio sanitaria della Regione Piemonte


        Referente politico

        Antonio Saitta, Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte


        Tutor

        Antonio Canosa, A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino


      • Vivere e mangiare sano. Ma come?


        Il cibo biologico è sempre più in voga, ma quanto ne sappiamo? Davvero non dovremmo più mangiare carne e persino i prodotti di origine animale? I cibi geneticamente modificati sono pericolosi per la nostra salute? Dobbiamo aspettarci conseguenze a lungo termine? E come possiamo essere sicuri su cosa sia veramente sano e ciò che non lo è?


        Gli esperti

        Prof.ssa Cristiana Peano, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università di Torino
        Dott. Moreno Soster, Responsabile del Settore Produzioni agrarie e zootecniche della Regione Piemonte


        Referente politico

        Giorgio Ferrero , Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Piemonte


        Tutor

        Barbara Dal Bello, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università di Torino


      • Il futuro della riproduzione umana


        Le pratiche di fecondazione in vitro sono diventate abbastanza comuni e accettate nella società. La crioconservazione ne è oggi l’ultima frontiera: conservare gli ovuli per consentire la convivenza di carriera lavorativa e famiglia. Come riusciremo a manipolare la nostra stessa riproduzione? Funzionerà per davvero? Quali opportunità e quali rischi comporta?


        Gli esperti

        Prof. Alberto Revelli, Dip. di Discipline Ginecologiche e Ostetriche - Università di Torino
        Dott.ssa Emanuela Zandonà, Responsabile Settore Assistenza specialistica e ospedaliera della Regione Piemonte


        Referente politico

        Antonio Saitta , Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte


        Tutor

        Luisa Delle Piane, Dip. di Discipline Ginecologiche e Ostetriche - Università di Torino


      • Cellule staminali: potenziali tuttofare?


        Senza le cellule staminali non esisterebbe nessun uomo e nessun’altra creatura pluricellulare. Ma sappiamo cosa sono? Perché studiarle è così attraente e, al tempo stesso, non è visto di buon occhio? Come cambierebbe la nostra vita se fossimo in grado di sfruttarne le potenzialità e come dovremmo farlo?


        L'esperto

        Prof. Luca Bonfanti, Dip. di Scienze Veterinarie, Università di Torino e NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi


        Referente politico

        Antonio Saitta , Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria della Regione Piemonte


        Tutor

        Sara Bonzano, Dip. di Scienze Veterinarie, Università di Torino e NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi


      • Essere umani potenziati


        Occhiali e protesi sono stati impiegati per molti secoli per ottimizzare il corpo umano. Le più recenti innovazioni tecnologiche hanno inaugurato la nuova era del potenziamento del corpo: pensiamo ad esempio ai google glasses o agli anelli che riconoscono gli oggetti utilizzando una telecamera.

        Come apparirà l'essere umano tra 20 anni? Attraverso quali altri strumenti saranno estese le nostre abilità?


        Gli esperti

        Ing. Paolo Ariano, Istituto Italiano di Tecnologia, Center for Space Human Robotics @Polito
        Dott. Franco Fioretto, ASL CN1 - Direttore Neuropsichiatria Infantile Cuneo Mondovì


        Referente politico

        Monica Cerutti , Assessore alle Pari Opportunità della Regione Piemonte


        Tutor

        Marco Paleari, Istituto Italiano di Tecnologia, Center for Space Human Robotics @Polito

    Ti potrebbero interessare anche

    L'avventura della ricerca

    Mostre, incontri e visite guidate all'insegna dell'esplorazione!

    FRidA - Forum della Ricerca di…

    Il portale della ricerca e del public engagement dell'Università di…

    Notte Europea dei Ricercatori

    Scienziati e cittadini si incontrano nelle piazze d'Europa!

    MIDAS

    Masterclass in Innovazione Didattica Applicata alle Scienze